POLITICA

Regione, Amati: “Il Pd dica no a Palese, tecnicamente inadeguato”

Pubblicità

“I circoli” del Pd “si autoconvochino”. “Appoggio esterno perchè la nomina Palese è sul piano tecnico insufficiente”: a proporlo il presidente della I commissione Bilancio del Consiglio regionale pugliese, Fabiano Amati (Pd) dopo la nomina ad assessore alla Sanità di Rocco Palese, ex esponente di Forza Italia. “Noi del Pd – dice Amati – dobbiamo avere il coraggio di dire no, anche attraverso l’appoggio esterno e il ritiro degli assessori, abbandonando il mugugno solo sussurrato perchè la politica vale per ciò che costa e non per quanto rende. Chiedo ai circoli di autoconvocarsi sull’argomento della nomina ad assessore di Rocco Palese per suggerire il coraggio ai dirigenti regionali e nazionali, e tutto questo non per questioni di posizionamento politico del passato, presente o futuro, ma perchè Palese è stato il protagonista di diversi e clamorosi errori nella più recente storia amministrativa della Puglia per inadeguatezza tecnica, cioè proprio quella che in queste ore gli si accredita a vanto e su cui mi piacerebbe sfidarlo a duello dialettico: il riordino ospedaliero del 2002 e l’insensata distinzione tra ospedali con branche mediche e ospedali con branche chirurgiche senza allestire nemmeno un ospedale di comunità o un presidio territoriale di assistenza; la mancata programmazione della costruzione di nuovi ospedali; la mancata osservanza di una legge del 1992, addirittura, per combattere le liste d’attesa”.

Pubblicità